Il 23 giugno 2016 la maggioranza dei votanti al referendum ha votato per l'uscita del Regno Unito dall'UE. Il processo di uscita è stato poi innescato facendo appello all’Articolo 50 del Trattato di Lisbona del 29 marzo 2017.   Il 17 ottobre 2019, i leader del Regno Unito e dell'UE hanno approvato un Accordo di recesso del Regno Unito e dell'Irlanda del Nord dall'UE; tale Accordo è stato ratificato ed è entrato in vigore e il Regno Unito ha lasciato l'UE alla stessa data, il 31 gennaio 2020. 

L’Accordo prevede un periodo transitorio durante il quale vi sarà continuità giuridica e normativa tra il Regno Unito e l’UE sulla base delle norme esistenti, dalla data di uscita del Regno Unito dall'UE fino alla scadenza di tale periodo.  Il periodo transitorio dovrebbe terminare il 31 dicembre 2020. 

Alcuni assicuratori del Regno Unito che sono Membri di Lloyd’s godono attualmente dei diritti di “passaporto” del SEE per consentire la gestione delle polizze all’interno dell’Europa, senza bisogno di ulteriori autorizzazioni.    

A seguito della Brexit, si prevede che gli attuali diritti di passaporto SEE cesseranno al termine del periodo di transizione, il 31 dicembre 2020. Lloyd’s propone pertanto, per conto dei Membri, di trasferire determinate polizze dai Membri a Lloyd’s Insurance Company S.A. (“Lloyd’s Bruxelles”).  Lloyd’s Bruxelles è una compagnia assicurativa costituita e regolamentata in Belgio ed è una società interamente controllata da Lloyd’s. 

Salvo siano specificamente escluse, le polizze (o parti di polizze) da trasferire ai sensi del trasferimento proposto sono quelle in cui la totalità o parte del rischio sottoscritto presso Lloyd’s è situato in uno stato del SEE o in cui il contraente è residente nel SEE, pertanto, a seguito della Brexit, la polizza (o parte della polizza) non potrebbe essere gestita dal Regno Unito senza violare i requisiti legali o normativi (“Polizze oggetto del trasferimento”). Il trasferimento proposto garantirà una gestione conforme delle Polizze oggetto del trasferimento, a seguito della Brexit, anche in relazione alla liquidazione dei sinistri.   

Se autorizzato dall’Alta Corte di Inghilterra e Galles (“Alta Corte”), il trasferimento proposto non modificherà i termini e le condizioni di alcuna polizza, ad eccezione del fatto che Lloyd’s Bruxelles diventerà assicuratore e responsabile del trattamento dei dati per quanto riguarda le Polizze oggetto del trasferimento. Il trasferimento proposto è stato attentamente concepito per garantire che non modifichi il funzionamento delle polizze. I contraenti non assisteranno ad alcun cambiamento amministrativo diretto in conseguenza del trasferimento proposto e la procedura per presentare le richieste di risarcimento e ogni pagamento che possa essere dovuto a liquidazione di una richiesta valida non sono pertanto influenzati dal trasferimento proposto. Se autorizzato dall'Alta Corte, il trasferimento proposto dovrebbe entrare in vigore il 30 dicembre 2020.
 

La proposta

Per saperne di più

La relazione del Perito indipendente (solo in lingua inglese)

Per saperne di più

Il processo di trasferimento

Per saperne di più

Come sollevare i dubbi

Per saperne di più

Archivio documenti

Per saperne di più

Come contattarci

Per saperne di più

Domande frequenti/Riferimento rapido

Per saperne di più

Aggiornamenti importanti

Per saperne di più

Chi è Lloyd’s?

Per saperne di più

Linea telefonica di assistenza per il trasferimento a seguito della Brexit

E-mail:  enquiries@lloydsbrexittransfer.com

 

Phone: 00800 6699 1669

 

Posta: Lloyd’s Brexit Transfer, PO Box 274, BANGOR, BT19 7WZ.